Corvo, se la paura è una bella ragazza...

In Volo è il primo singolo tratto dall'ep di esordio di Corvo, un giovane cantautore rock padovano che mescola melodie aggressive e suoni alternative

La paura fa novanta, anche e soprattutto a Venezia, dove in passato si sono esercitati vari cineasti horror (da Aldo Lado col suo Chi l’ha vista morire? a Nicolas Roeg, con A Venezia… un dicembre rosso shocking).

Ma la paura, a Venezia, può essere la metafora di un disagio interiore, di difficoltà da affrontare e da cui è difficile scappare.

Le paure del padovano Alessandro Beghetto, cantante-chitarrista dagli interessanti spunti autorali, si incarnano simbolicamente in una bella ragazza (Sara Casado), da cui lui tenta di fuggire nel bellissimo scenario di una Venezia diurna e nient’affatto gotica (la solita Venezia per turisti ma un po’ più triste) e che alla fine gli porge la mano e gli fa capire che le paure si accettano e si affrontano. Anzi, si si affrontano proprio nella misura in cui si accettano.

È il tema del video di In Volo, il primo singolo tratto da A Pezzi, l’ep d’esordio di Corvo, che poi è il nome d’arte di Beghetto, accompagnato nella sua avventura solista, in cui mescola sonorità rock dalla marcata vena melodica e cantautorato, dal bassista Jacopo Basso e dal batterista Alberto Amore.

E la musica? C’è un po’ di tutto, dall’indie e dall’alternative rock al pop. Le classiche influenze degli ultraventenni che hanno iniziato ad ascoltare musica a inizio millennio.

Però nel caso di Beghetto, che sciorina le sue melodie su un riffing tosto e una ritmica decisa, come vuole la tradizione dei power trio, si nota una forte personalità che promette più che bene.

Per saperne di più:

Il video di In Volo

 

 

L'IndYgesto usa i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.